Maria Angeli- intervista – “L’elettronica è stata la mia prima esperienza con il mondo della scrittura e dell’esibizione”

Evrapress Magazine

Attualità, Moda, Eventi, Sport nel mondo

Music

Maria Angeli- intervista – “L’elettronica è stata la mia prima esperienza con il mondo della scrittura e dell’esibizione”

È davvero un piacere averti qui con noi. Grazie. Cominciamo subito con una curiosità. Cosa, più di tutto, ti ha spinta a diventare un’artista musicale?

Grazie anche a voi per l’interesse! Ho sempre amato la musica, sono cresciuta in un ambiente artistico e la musica è sempre stata una parte importante della mia vita. Ho capito che amavo particolarmente scrivere canzoni all’età di 7/8 anni quando sognavo le melodie la notte!

L’elettronica è il tuo carattere distintivo, hai avuto qualche ispirazione in particolare?

L’elettronica è stata la mia prima esperienza con il mondo della scrittura e dell’esibizione. Mi piaceva il modo in cui potevo sbizzarrirmi e creare personaggi e linguaggi inventati che con altri generi diventa difficile…Ci sono molti artisti che mi hanno ispirato a partire dagli Eurythmics, i Moloko, i Zero 7, Bugge Wesseltoft e molti altri….

‘Anyhow’ è una raccolta di emozioni. Qual è il filo conduttore dell’album?

Il filo conduttore è la mia vita, tutte le esperienze personali e non. Gli incontri, le storie di persone vicine e le emozioni che ti rimangono dentro.

Possiamo dire che i tuoi brani sono autobiografici?

Assolutamente sono autobiografici, anche se a volte non parlo di me ma prendo spunto da storie di altre persone che mi rimangono impresse.

Il video di ‘Caught up in a Rush’ è un’opera d’arte composta da opere d’arte: basta pensare ai gioielli, abiti. Hai scelto tu i dettagli?

Si i dettagli li ho scelti io, ma sempre con il consenso del regista Matteo Zenini, sono stata molto fortunata! Il direttore di produzione Paolo Alberti mi ha messo in contatto con Iosselliani per i gioielli, mentre per gli abiti ero in contatto diretto con le stiliste Teodora Bak e Ginevra Odescalchi. Per la location siamo stati estremamente fortunati nel poterla utilizzare. Diciamo che ho avuto un grande entusiasmo e una grande collaborazione da parte di tutte le persone coinvolte.

Siamo ai saluti. Ti ringraziamo ancora per essere stata con noi. Quali sono i tuoi progetti per il prossimo futuro?

I miei progetti futuri sono di continuare a scrivere brani, soprattutto in italiano, mi sono lanciata nella composizione mi piace particolarmente e allo stesso tempo sto mettendo insieme il gruppo per il live legati alla promozione dell’album.

Chaos Author
×
Chaos Author
Latest Posts

Lascia un commento

instagram default popup image round
Follow Me
502k 100k 3 month ago
Share